Indagati 6 direttori delle RSA Liguri

Nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla procura di Genova inerente all’epidemia colposa che ha causato vittime all’interno della Rsa della provincia, risultano indagate sei persone.

I sei indagati sono i Direttori Sanitari del Centro di riabilitazione (Quinto) della Residenza Anni Azzurri Sacra Famiglia (Rivarolo), de La Camandolina (Righi), del Don Orione Paverano (Genova), della Residenza Protetta Torriglia (Chiavari) e della Residenza San Camillo (Righi) .

Guardia di Finanza e Nas dei carabinieri con i procuratore aggiuno Pinto hanno sequestrato documenti e materiali informatici dai quali si cercherà di capire le inadempienze e le gravità che hanno portato ad un tasso di decessi eccessivamente alto.

Alcuni familiari, nelle settimane precedenti agli eventi luttuosi, avevano denunciato diverse mancaze quali il “non uso di mascherine” per evitare che i ricoverati potessero spaventarsi e la non separazione tra i reparti che ha compromesso un ulteriore peggiorare degli esiti.

Nelle sopracitate rsa, infatti, nel periodo compreso tra febbraio ed aprile 2020 si è concretizzata una mortalità di gran lunga superiore alla media degli anni passati dello stesso arco di tempo.

Epidemia colposa è il reato ipotizzato dalla procura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *