Mediterraneo da remare PlasticFree

Mare pulito e soprattutto un mare libero dalla plastica. Mediterraneo da remare, la campagna nazionale itinerante promossa dalla Fondazione UniVerde, in collaborazione con Marevivo e con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera fa tappa in Campania a Camerota (SA), sabato 12 settembre, alle ore 17:00, a Marina di Camerota.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere la transizione dai vecchi modelli turistici a un turismo sostenibile e responsabile sui litorali marini, fluviali e lacustri; disincentivando l’uso di imbarcazioni a motore a favore di quelle a remi e a vela e contrastando l’inquinamento da plastiche nei mari, fiumi e laghi, con il focus PlasticFree.

Mediterraneo da remare

La tappa campana, promossa in collaborazione con l’associazione Tetide, il Comune di Camerota e con la partnership di Castalia (main partner della campagna), Playa El Flamingo Beach Club, Polisportiva Cilento A.S.D. e Federazione Italiana Canoa e Kayak, sarà occasione per cominciare a remare verso Speleo Kamaraton 2021.

Dopo il saluto di benvenuto di Mario Salvatore Scarpitta, Sindaco di Camerota, interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; Francesco Maurano, Presidente dell’Associazione “Tetide”; Teresa Esposito, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Camerota; Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; C.F. Antonio Giummo, Comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Salerno; Carmine Esposito, Responsabile della Delegazione Regionale di Marevivo Campania.

Nell’ambito dell’incontro, si terrà una remata simbolica con canoisti e canottieri della Polisportiva Cilento A.S.D. che, durante il percorso, raccoglieranno eventuali plastiche disperse in mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *